Paura del dentista, cosa fare?

Quando la paura del dentista è una vera fobia come si può superare?

paura del dentista

La grande maggioranza delle persone vive l’appuntamento dal dentista come un esperienza non proprio piacevole, ma che comunque affronta.

Nelle forme più gravi la paura del trapano può scatenare delle vere crisi di panico.
Siamo di fronte ad una vera odontofobia, una fobia riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità

Cosa può aver provocato questa paura?

– conoscenti che raccontano esperienze molto negative
– comportamento sbagliato dei genitori che usano la seduta dal dentista come una minaccia
– 
reali esperienze traumatiche vissute da bambini senza essere stati preparati

Quali sono gli atteggiamenti più comuni

La prima reazione alla paura è quella di evitarla, in questo caso si cerca di rimandare costantemente la seduta
Assumere farmaci come antidolorifici o antibiotici come “automedicazione” senza conoscere la reale causa del problema
Chiedere al dentista dei trattamenti provvisori per “andare avanti”

Come si può affrontare il problema?

Se non siamo di fronte ad un vero disturbo fobico, che richiede anche un sostegno psicologico, ci sono utili strategie che possono ridurre la paura.

– Parlarne apertamente con il dentista spiegando qual è la cosa che più spaventa: paura degli aghi, paura del rumore del trapano, paura di soffocare, paura del dolore…
– Chiedere di programmare appuntamenti brevi affrontando prima le terapie più semplici
– Chiedere che vengano spiegate le varie manovre che verranno fatte, se una cosa si conosce si affronta meglio.
– Nel caso si debbano affrontare terapie impegnative, come ad esempio interventi di chirurgia orale o implantare di una certa complessità, chiedete la possibilità di una sedazione cosciente.

In conclusione.. la paura è una sensazione fisiologica di cui non ci si deve vergognare, bisogna imparare ad affrontarla. Paradossalmente più si teme lo studio dentistico più andrebbe frequentato con regolari controlli periodici che prevengono problemi più seri.

 

Ti piace questo post?

Potrebbero interessarti

deglutizione-atipica

Deglutizione atipica

Si parla di deglutizione atipica quando la deglutizione non segue le modalità caratteristiche dell’adulto ma è presente una spinta o un’interposizione della lingua tra le arcate dentali. In pratica, c’è la persistenza del modello di deglutizione infantile oltre quel periodo ritenuto fisiologico (5-7 anni di età). La dinamica della...

IL SORRISO

L’importanza del sorriso

Il sorriso rappresenta il nostro primo e naturale biglietto da visita. Non è raro che qualcuno volutamente rinunci a sorridere per paura di non avere una bocca in ordine. Il sorriso può essere meno piacevole da denti non perfettamente allineati, presenza di macchie sulla superficie, dalla presenza di otturazioni...

Apparecchio invisibile

Apparecchio invisibile pregi e limiti

Quante volte ci guardiamo allo specchio lavandoci i denti e vorremmo fare modifiche al proprio sorriso senza portare l’apparecchio di metallo? Da adulti, ormai negli”anta”,spesso vorremmo cambiare la posizione dei denti ma l’idea di dover ricorrere “all’orribile bocca di metallo”proprio non possiamo accettarla. Oggi è possibile migliorarsi con un...